Una storia di soluzioni mediche innovative e affidabili per migliorare la qualità di vita dei pazienti

Facciamo della gestione dell’incontinenza fecale una nostra priorità così che non debba essere la vostra.

Incontinenza fecale – una seria minaccia per i pazienti

Fino al 30% dei pazienti ammessi in terapia intensiva manifestano episodi di incontinenza fecale1 (FI) durante l’ospedalizzazione. L'incontinenza fecale costituisce non solo una seria minaccia per i pazienti, ma anche una significativa sfida per gli ospedali. In particolare, l'incontinenza fecale è causa di:

Ulteriore sofferenza del paziente

Oltre alle condizioni prevalenti (causa del ricovero presso l'UTI), i pazienti vivono un'esperienza poco dignitosa qualora non ci si prenda cura in modo efficace dell'incontinenza fecale.

Gli adulti ricoverati con incontinenza fecale hanno 22 volte più probabilità di sviluppare ulcere da pressione rispetto ai pazienti senza incontinenza fecale2.

Maggiore rischio di contaminazione crociata

Il Clostridium difficile è rintracciabile nelle feci e può essere trasmesso ai pazienti soprattutto attraverso le mani del personale sanitario che ha avuto contatti con strumentazione o superfici contaminate3.

Negli Stati Uniti, 1 paziente su 5 con infezione da C. difficile associata a ricovero ospedaliero ha una ricorrenza dell'infezione4.

Un problema importante per il sistema sanitario e il personale

L’incontinenza fecale influenza negativamente l'esito del trattamento, richiedendo risorse significative e comportando una sofferenza prolungata per il paziente. Se l'incontinenza fecale non è gestita in modo efficace, i costi aggiuntivi e non-rimborsabili possono salire alle stelle.

Ogni anno negli Stati Uniti le infezioni da C. difficile portano a circa tre milioni di casi di diarrea e colite5 con un eccesso di costi sanitari di 6,3 Mrd di dollari6.

Facciamo della gestione dell’incontinenza fecale una nostra priorità così che non debba essere la vostra.

Scoprite i benefici per i pazienti e i caregiver

Panoramica del prodotto

In che modo Flexi-Seal™ PROTECT PLUS aiuta nella gestione dell'incontinenza fecale?

Aiuta a ridurre il rischio di lesioni cutanee

Flexi-Seal™ aiuta a ridurre l'imbrattamento delle lenzuola tramite un’efficace deviazione e contenimento del materiale fecale15.

Aiuta a prevenire la diffusione delle infezioni

Ha dimostrato in vitro di contenere la diffusione di C. difficile e prevenirne la diffusione nell’ambiente16.

Il contenimento e controllo delle feci liquide o semiliquide può aiutare a ridurre il rischio di dermatite o di contaminazione delle ferite perianali. Può inoltre impedire che l'infezione si diffonda dalle zone imbrattate.

Aiuta a migliorare l'assistenza al paziente

Ciò che conta di più: Flexi-Seal™ PROTECT PLUS aiuta a mantenere la dignità del paziente.

Aiuta a risparmiare tempo per il personale sanitario

Flexi-Seal™ PROTECT PLUS è facile da usare. Con parti facilmente identificabili e funzioni ottimizzate diminuisce il tempo dedicato al cambio delle lenzuola e alla pulizia del paziente.

Flexi-Seal™ PROTECT PLUS Istruzioni per l'uso video

Testimonial:
Flexi-Seal™ PROTECT PLUS

Testimonial: Royal Liverpool Hospital, UK

Test in vitro: Forza di rimozione Flexi-Seal™ SIGNAL™ FMS

Risorse essenziali

Seleziona i documenti per scaricarli o clicca per aprire il PDF.

Flexi-Seal™ PROTECT PLUS brochure

Fecal Managment Algorithm

Directions for use poster (ENFit™ connection)

Directions for use poster (Luer connection)

Per informazioni sul catalogo prodotti fai clic qui.

Contattaci e scopri di più

Scopri in che modo possiamo assisterti per migliorare insieme l’outcome dei pazienti

Contattaci

  1. Bayón García, Cristina & Binks, Rachel & De Luca, Enrico & Dierkes, Christine & Franci, Andrea & Gallart, Elisabet & Niederalt, Georg & Wyncoll, Duncan. (2012). Prevalence, management and clinical challenges associated with acute faecal incontinence in the ICU and critical care settings: The FIRSTTM cross-sectional descriptive survey. Intensive & critical care nursing : the official journal of the British Association of Critical Care Nurses. 28. 242-50.
  2. Langill M, Yan S, Kommala D, et al. A Budget Impact Analysis Comparing use of a Modern Fecal Management System to Traditional Fecal Management Methods in Two Canadian Hospitals. Ostomy Wound Management 2012; 58(12)25-33.
  3. CDC FAQ on C. difficile. Available at: http://www.cdc.gov/cdiff/index.html, Accessed 25th of October 2019
  4. Lessa FC, Mu Y, Bamberg WM, Beldavs ZG, Dumyati GK, Dunn JR, et al. Burden of Clostridium difficile Infection in the United States. New England Journal of Medicine. 2015;372(9):825–34.
  5. Schroeder MS. Clostridium difficile-associated diarrhea. Am Fam Physician. 2005;71(5);921-928.
  6. Zhang S, Palazuelos-Munoz S, Balsells E M, Nair H, Kyaw M H. Cost of hospital management of Clostridium difficile infection in United States—a metaanalysis and modelling study. BMC Infect Dis. 2016; 16(1): 447.
  7. Optimizing Fecal Containment Using Individualized Balloon Volumes; Catherine T. Milne APRN, MSN, BC-ANP, CWOCN1; Ann Durnal RN, BSN, CWOCN2; Mary Webb, RN, BSN, MA, CIC3, 1Connecticut Clinical Nursing Associates, LLC, Bristol, Connecticut; 2Ascension Carondelet St Mary’s Hospital, Tucson, Arizona;3San Mateo Medical Center, San Mateo, California
  8. Jackson M, McKenney T, Drumm J, Merrick B, LeMaster T, VanGilder C. Pressure ulcer prevention in high-risk postoperative cardiovascular patients. Crit Care Nurse. 2011;31(4):44–53
  9. MAUDE FDA Data Analysis – Accessed during January 2019 – Data on file, ConvaTec.
  10. Lucado J, Gould C, Elixhauser A. Clostridium difficile infections (CDI) in hospital stays, 2009. HCUP Statistical Brief 124. Rockville, MD: Agency for Healthcare Research and Quality. Available at: http://www.hcup-us.ahrq.gov/reports/ statbriefs/sb124.pdf.
  11. Metcalf et al. Contamination Risk During Fecal Management Device Removal: An In vitro, Simulated Clinical Use Study. Wound Manage Prev 2019; 65(3): 30–37.
  12. Odor Barrier Testing. 130124-001. Data on file, ConvaTec Inc.
  13. Flexi-Seal® Privacy Bag Filter Evaluation. 121412-001. Data on file, ConvaTec Inc.
  14. Minimizing the spread of C. difficile spores from the release of gas. February 19, 2013. Data on file, ConvaTec Inc.
  15. García B, Binks R, De Luca E, Dierkes C, Franci A, Gallart E, Niederalt G, Wyncoll D, Vaes P, Soderquist B, Gibot S. Expert recommendations for managing acute fecal incontinence with diarrhea in the intensive care unit. J Intensive Care Soc. 2013;14(Suppl 2):1-9.
  16. Jones S, Towers V, Welsby S, et al. Clostridium difficile Containment Properties of a Fecal Management System: An In Vitro Investigation. Ostomy Wound Management 2011;57(10):38–49.

Questo sito web utilizza i cookies per funzionare in maniera ottimale. Ci aiutano anche a raccogliere informazioni sull'utilizzo del nostro sito e migliorare la navigazione. Utilizziamo i cookies solo per analizzare il nostro traffico e ottimizzare il contenuto delle pagine. Continuando nell'utilizzo del sito accettate l'utilizzo dei cookies. Potete bloccare l'utilizzo di cookies seguendo le istruzioni in "Come bloccare ed evitare i cookies".

Maggiori informazioni sulla nostra policy cookies